Nei mesi di settembre ed ottobre hanno preso avvio le attività esecutive inerenti i progetti Sicurnet, proposti da questo Consiglio Superiore ed ammessi a finanziamento nell’agosto 2011 dall’Autorità di Gestione PON Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007-2013, presso il Ministero degli Interni.
L’iniziativa, finanziata complessivamente per 2,3 milioni, è finalizzata, nelle quattro Regioni obiettivo (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) alla vigilanza sul mercato e nei cantieri sui prodotti da costruzione ad uso strutturale mediante la formazione del personale tecnico dei locali Provveditorati interregionali alle opere pubbliche e degli Uffici tecnici regionali, insieme al personale della Guardia di Finanza e dei Carabinieri (Progetto SicurNet1). E’ prevista altresì la messa a disposizione di una piattaforma informatica e di una banca dati a supporto di tali attività di vigilanza (Progetto SicurNet2), da svolgersi con il coordinamento di questo Consesso.
Con tale iniziativa il Consiglio Superiore dei LL.PP., proponente il progetto, e tutti i soggetti partecipanti – Ministero dell’interno, Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, Guardia di Finanza, Carabinieri, da un lato, Provveditorati interregionali alle OO.PP. del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed Uffici Tecnici Regioni, dall’altro lato - si prefiggono l’obiettivo di instaurare un sistema in grado di migliorare la sicurezza delle opere e, al tempo stesso, fronteggiare eventuali fenomeni di infiltrazioni criminali nel settore delle materie prime, consentendo, per via indiretta, un più efficiente controllo della legalità della attività economiche nel loro complesso.
In particolare il progetto SICURNET si propone di
• Formare personale altamente specializzato nello svolgimento di un ruolo attivo di vigilanza sul mercato dei prodotti da costruzione ad uso strutturale e nei cantieri, anche al fine di fronteggiare efficacemente possibili fenomeni di infiltrazioni criminali consentendo, per via indiretta, un più efficace controllo del territorio e della legalità della attività economiche (SICUR.NET1). La metodologia formativa prevede una Formazione diretta (in aula), della durata di 3 giornate e una Formazione in loco (Visite formative pilota) presso siti d’interesse (cantieri, laboratori, impianti di produzione dei materiali da costruzione etc.).
• Mettere a sistema, in maniera strutturata, attraverso la creazione di una piattaforma tecnologica, informazioni e procedure fra varie istituzioni coinvolte, al fine di un migliore coordinamento delle attività sul territorio e di una messa a fattore comune di conoscenze e competenze, in un’ottica di garanzia di maggiore legalità e di supporto alla messa in sicurezza dei cantieri (SICUR.NET 2).
L’attività esecutiva di formazione e di messa a punto della piattaforma tecnologica sono state avviate nei mesi di settembre ed ottobre scorsi, e si prevede termineranno entro il mese di giugno 2014.
L’attività formativa nelle singole Regioni sarà preceduta da un Evento iniziale, finalizzato a sensibilizzare i principali stakeholders e l’opinione pubblica sulle importanti finalità dei Progetti Sicurnet e promuovere così gli obiettivi ed i contenuti dello stesso. Il programma indicativo di tali eventi è il seguente:
- Bari 18.11.2013,
- Napoli 22.11.2013,
- Catanzaro 02.12.2013,
- Palermo 06.12.2013.
L’attività progettuale sarà conclusa da ulteriori eventi conclusivi, in cui saranno presentati i risultati ottenuti nell’ambito dei progetti.