“Nella filiera che va dalla normazione alla progettazione, all'impiego del calcestruzzo e del calcestruzzo armato – ha dichiarato Francesco Karrer, Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici - esistono zone d'ombra significative, originate dalla mancanza di adeguate forme di controllo e di un regime sanzionatorio efficace. E’ intenzione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici procedere all’avvio formale di un'iniziativa che ha già ottenuto ampia condivisione, in più occasioni di confronto, sia da parte delle componenti pubbliche che da parte di quelle private coinvolte nel processo di  prescrizione, produzione, utilizzo, e controllo del calcestruzzo e del calcestruzzo armato. L’obiettivo finale a cui dobbiamo guardare - ha concluso Karrer - non è solo la salvaguardia delle imprese e dei lavoratori direttamente coinvolti nel ciclo produttivo, ma la garanzia di opere sicure per tutti i cittadini e di un mercato sano”

L’Osservatorio sul calcestruzzo e sul calcestruzzo armato è operativo presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Condiviso dalle rappresentanze associative più qualificate delle componenti industriali del settore, l’Osservatorio ha l’obiettivo di costruire un sistema integrato tra pubblico e privato, che attivi azioni idonee a garantire la sicurezza delle strutture e un controllo efficace sui comportamenti dei diversi attori. Sarà possibile raggiungere questa finalità solo attraverso una rete valida di controlli in grado di evidenziare i comportamenti scorretti sul mercato, le carenze di ispezioni e l'assenza di sanzioni specifiche adeguate per la mancata osservanza delle Norme Tecniche per le Costruzioni, fino ad eliminare i soggetti che eventualmente operano fuori dalle regole.

L'Osservatorio costituirà, dunque, un punto di incontro fra le Amministrazioni, le autorità preposte al controllo del mercato, la committenza pubblica e privata e il mondo imprenditoriale (attraverso le Associazioni di categoria).