Si informa che nell’ambito dell’attività svolta dal Servizio Tecnico Centrale, è in corso di svolgimento una campagna di sorveglianza e verifica sull’operato degli operatori economici soggetti ad autorizzazione/qualificazione e sorveglianza da parte del Servizio Tecnico stesso.

Il Servizio, pertanto, effettuerà una serie di visite ispettive, anche senza preavviso, presso Laboratori, Organismi, Centri di Trasformazione (acciaio da c.a., carpenteria e legno), Impianti di Produzione (acciaio, legno, prefabbricati, etc.), selezionati sulla base di un campionamento distribuito su tutto il territorio nazionale e per i diversi settori di attività.

A tal fine è utile richiamare l’attenzione, per il settore dei Laboratori Prove Materiali da Costruzione, alla nota circolare n.4176 del 19.06.2014.

Con Decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP. n. 213 del 08 luglio 2015 sono state approvate le “Istruzioni operative per il rilascio dell’autorizzazione agli Organismi di certificazione del Controllo del processo di fabbrica FPC del calcestruzzo prodotto con processo industrializzato, ai sensi del §11.2.8. delle Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al DM 14.01.2008.”, licenziate con parere favorevole n.75/2014 della Prima Sezione del Consiglio Superiore dei LL.PP. ed immediatamente operative nella definizione delle procedure attuate dal Servizio tecnico Centrale per le nuove richieste e per i rinnovi di autorizzazione. Gli Organismi già autorizzati, secondo il §6 delle Istruzioni, “devono adeguarsi a quanto riportato nella presente Circolare entro sei mesi dall’emanazione della Circolare stessa, comunicando al Servizio Tecnico Centrale l’ottemperanza a quanto prescritto e trasmettendo le relative evidenze documentali che saranno oggetto di verifica. L’adeguamento a quanto sopra riportato deve essere comunque verificato in sede di rinnovo dell’autorizzazione.” Il termine per tale adeguamento è quindi stabilito all'8 gennaio 2016. Per quanto riguarda i certificati già emessi, qualora questi non riportino i contenuti previsti al punto 3.3.1. ed all’Allegato B, l’adeguamento di tali certificati al modello di cui al punto 3.3.1. della Circolare, dovrà avvenire mediante nuova emissione del certificato, senza ulteriori spese per il Fabbricante, entro e non oltre un anno dalla data dell’emanazione della Circolare. Sono resi infine disponibili, in formato editabile, gli ALLEGATI alle Istruzioni.

Lunedì 15 dicembre presso il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro - sala "Parlamentino" - in via Davide Lubin, 2 (Roma) si svolgerà l'evento finale del Progetto PON Sicurezza SicurNet2 dal titolo "La vigilanza e la sicurezza delle costruzioni - Piattaforma tecnologica per il supporto delle attività di controllo e vigilanza".

Cliccando qui è possibile scaricare l'invito all'evento.

Con Decreto del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 220 del 09 luglio 2015 è stata approvata la “Linea Guida per la identificazione, la qualificazione ed il controllo di accettazione di compositi fibrorinforzati a matrice polimerica (FRP) da utilizzarsi per il consolidamento strutturale di costruzioni esistenti.”, licenziata con parere favorevole n.115/2013 del 19 febbraio 2015 dalla Prima Sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

In attuazione dell’articolo 2 del Decreto di approvazione, fino all’8 luglio 2016, “… per quanto concerne l’impiego di composti fibrorinforzati a matrice polimerica (FRP) da utilizzarsi per il consolidamento di costruzioni esistenti si può continuare a fare riferimento a quanto disposto in merito al punto 8.6 delle Norme tecniche per le costruzioni di cui al DM 14/01/2008. Trascorso detto periodo, per il consolidamento di costruzioni esistenti tramite composti fibrorinforzati a matrice polimerica (FRP), possono essere impiegati solo materiali qualificati ai sensi della Linea Guida ci cui all’art. 1 del presente decreto.

E’ possibile inoltrare al Servizio Tecnico Centrale istanze di qualificazione dei suddetti materiali, in conformità a quanto riportato nelle suddette Linee Guida.

L’Osservatorio chiude il 2014 con il lancio della piattaforma unica delle certificazioni, con nuovi gruppi di lavoro istituiti, con la gestione di ulteriori segnalazioni e con la definizione delle proposte emendative al d.P.R. 380/2001.

Scarica la nota integrale cliccando qui